il 11/09/2015

SEO o SEM ? Quale strategia scegliere tra le due?

Nello scorso articolo abbiamo definito chiaramente queste due strategie volte alla visibilità  sui motori di ricerca. In questo articolo cercheremo invece di analizzare al microscopio i pro e i contro del SEO e del SEM affinchè si possa sempre scegliere l\'opzione migliore tra le due o eventualmente entrambe.

Il SEO è una tecnica di ottimizzazione che parte dalle fondamenta del sito web. Per fare SEO bisognerà analizzare aprioristicamente mission e core business aziendale, il target da colpire e le dinamiche a cui il sito sarà  sottoposto, quindi l'architettura dell'informazione e l'usabilità.


Occorrerà  oltre che seguire delle rigorose specifiche tecniche, vagliare scrupolosamente tutti i contenuti ( testi, immagini, grafici, video... ) affinchè il sito web risponda in maniera ottimale alle richieste esplicite e implicite dei suoi futuri utenti. 
È evidente che un sito web orientato al SEO è un progetto con tempi di realizzazione più lunghi e richiede uno sforzo elevato sia da parte dei realizzatori del prodotto web sia da parte dell'azienda nell'ideare e sviluppare contenuti di qualità . A questo si aggiunge che il processo di posizionamento sui motori di ricerca non è immediato ma è sottoposto a dei tempi tecnici che dipendono esclusivamente dagli spider di Google, Yahoo, Bing...

I risultati di questo lungo lavoro aprono per la strada ad un successo duraturo e che garantirà  un altissimo ritorno sull'investimento senza costi di abbonamento. Il SEM è una strada per certi versi molto più semplice poichè non richiede competenze tecniche ma forse solo grandi doti commerciali dato che si tratta di una vera e propria pubblicità  da realizzare su Google e gli altri motori di ricerca. 
Ci teniamo a precisare che comunque è opportuno valutare scrupolosamente sia il testo pubblicitario ( magari con la consulenza di un esperto copywriter) che l'eventuale landing page ( cioè la pagina aziendale linkata al messaggio pubblicitario).

Infatti l'obiettivo del SEM è in primis quello di calamitare l'attenzione sul proprio messaggio pubblicitario e in secondo luogo è accogliere l'utente sul proprio sito e soddisfare la sua ricerca. Il costo di questa strategia di web marketing sarà proporzionale al grado di concorrenza sulle keywords scelte e ai click realmente conquistati. È evidente quindi che se si vorrà ottenere grande visibilità ( magari su tante keywords), bisognerà  prevedere un grosso investimento con Google Adwords ( il principale canale per la pubblicità  pay per click).

Teniamo a precisare che questa tecnica verrebbe comunque vanificata nel momento in cui la landing page dovesse "deludere" l'utente. A professionisti, artigiani e piccole aziende consigliamo vivamente la progettazione di un sito orientato al SEO, poichè garantirà  un ritorno riducendo sensibilmente la portata dell'investimento e i relativi rischi. Viceversa alle grandi aziende, soprattutto quelle con spiccate professionalità  nel commerciale, consigliamo di abbinare al SEO sempre una buona dose di SEM: otterremo più click e miglioreremo l'immagine istituzionale dell'azienda agli occhi degli utenti. Sconsigliamo fortemente i progetti di visibilità  fondata esclusivamente sul SEM, poichè qualsiasi progetto web non brillerebbe mai di luce propria viceversa rimarrebbe per sempre legato a Google con un cordone ombelicale e ovviamente con un'emorragia costante dalle casse aziendali.

Previous

Olio d'oliva extravergine pugliese, un successo sul web: il caso Pietregiovani

Next

Baby Sitter Site. Affidaci il tuo negozio online!

Partner

I-factory s.r.l.s. © 2014 - 2022 tutti i diritti riservati